L’arte non tace: “Silenzi”… imàgo e lògos

Lettura critica dell’opera “Silenzi” di Paola Montanaro

… un quadro denuncia, per dire basta alla violenza sulle donne!

Titolo del testo: Silenzi, imago e logos

di Massimo Galiotta©

Terra, Aria, Acqua, Fuoco … Arte, quinto elemento della natura dell’Uomo, della Donna. Elemento di congiunzione, “trait d’union” tra tangibile ed etereo, tra il genere umano e la sua origine divina, Dio!

PMontanaro Silenzi

L’immagine torna padrona della tela, la parola diviene “logos”, e si fa spazio tra le pieghe del colore. Il “noumeno” e il “fenomeno” non sono più materia filosofica ma oggetti da scomporre (ritagli di carta colorata) e ricomporre in un’opera d’arte, in un’immagine “Pop”, come noi, che siamo forma e sostanza degli elementi: Terra, Aria, Acqua, Fuoco … Arte.

«Uno strappo, fai silenzio

una donna, … la notizia

non tacere, … la violenza

una donna, il suo strazio …

dammi carta, dammi colla

… voglio spazio»!

La Montanaro non tace. L’Arte che denuncia. L’opera d’arte fa propaganda sociale, non è cosa nuova, è già accaduto, ma questa volta il fine è supremo, evolvere. L’arte non può tacere, l’arte parla, lo ha sempre fatto e Paola nelle sue tele unisce, in un diagramma concettuale, il moderno al contemporaneo, l’immagine alla parola. E’ così che i significati arcaici di “imàgo” e “lògos” si trasformano in un autoritratto piangente. Parole scritte su ritagli di giornale non possono restare nell’impronunciato, nell’impronunciabile, devono divenire manifesto, memoria, opera divina (Opus Dei).

Stralci di giornale, riviste divenute ormai cartastraccia … la materia si trasforma, l’Artista si reinventa, cambia, modifica e aggiorna la sua arte e tutto ciò che la circonda. E così ai già concettualizzati Spazio, Forma e Poetica aggiunge la Denuncia, e la sua nuova Pop-Art diviene fenomeno di una società critica … anche con se stessa!

PMontanaro Silenzi_dettaglio

«Violenza, stupro, Sul corpo delle donne, chiedi AIUTO … Quegli  atti d’amore dietro i diritti negati», parole e ancora parole, ci vogliono atti concreti, forza, strappi. L’artista piange. La sua Arte è la sua forza, la sua condanna, il suo grido: «… non siete sole, non dovete più tacere»!

L’opera “Silenzi” di Paola Montanaro partecipa al concorso letterario – ArteMusa 2019 “Ut pictura poesis” – “Come nella pittura così nella poesia”, in mostra dal 4 al 25 maggio 2019 a Lecce, Galleria d’Arte Germinazioni IVª.0
(“Ut pictura poesis” – Cit. Quinto Orazio Flacco )

 

L’articolo è pubblicato nella sua versione originale ed è proprietà dell’autore, pertanto ogni riproduzione è severamente vietata (L/22/4/1941 n°633 e relative modifiche) eccetto nei casi previsti dalla legge.

©InMostraBlog.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...