Modigliani e l’art nègre

 

19060034_1047499215383602_1375617517831520624_nNato a Livorno il 12 luglio del 1884, Modigliani è ricordato soprattutto per le sue teste di donna, e per i nudi, recanti la firma indelebile dello stilema che Amedeo conferì alle sue opere, pitture e sculture, ben lontane dalle correnti artistiche del periodo storico d’inizio ‘900.

Morto giovanissimo, alle prime luci dell’alba del 24 gennaio 1920, affetto da una forma di meningite tubercolotica, ci ha lasciato un’intensa storia artistica che lo vide, contemporaneo alla corrente cubista, ma di cui non ne face mai parte. Modigliani, infatti, sviluppò uno stile personale, tutto suo e come piace a me anticonformista, rispetto alla moda del suo tempo.

Le sue opere dipinte o scolpite recano sempre la caratteristica linea ellittica che allunga i volti dei soggetti ritratti conferendo alle opere quel carattere di “Art Nègre” che venne evocata dalle opere primitiviste di artisti lontani, geograficamente e culturalmente, dalla cultura occidentale (le culture orientali e medio-orientali ovvero dalle sofisticate culture dei nativi d’America, Africa e Oceania).

Trasferitosi nel 1906 a Parigi, centro culturale e artistico delle avanguardie, espose per la prima volta all’età di 31 anni, il 3 dicembre del 1917, alla “Gallerie Berthe Weill, scandalizzando l’opinione pubblica con i suoi nudi, frutto degli studi fatti nel 1902 a Firenze presso la “Scuola libera di Nudo”.

08_modiglianiInnamoratosi di Jeanne Hébuterne, una giovane pittrice, conosciuta nel 1916 e raffigurata in numerose opere che la ritraggono in momenti di vita quotidiana e che, per tale modalità di approccio all’arte, collocano il Modigliani (a mio modo di vedere) “nel gotha dei grandi” di tutti i tempi e nel ruolo di fondatore di “un’avanguardia verista” che lo rende contemporaneo sia agli artisti dell’800, sia a coloro che hanno vissuto con lui i tumulti storici e artistici di un ‘900 martoriato dalle due guerre mondiali. Modigliani, dunque, elemento di congiunzione dell’arte a cavallo dei due secoli, XIX e XX, trait d’union o meglio, anello mancante nell’evoluzione storica dell’arte mondiale così come noi la conosciamo.

Appuntamento con Modigliani dal 22 giugno al 30 luglio 2017 a Spoleto (PG) in occasione del 60° Festival dei due mondi.

di Massimo Galiotta

 

LA MOSTRA APRE AL PUBBLICO IL 22 GIUGNO 2017 A SPOLETO

(Tratto da: https://www.facebook.com/istitutomodigliani/)

“Modigliani e l’art nègre simbolo, opera, tecnologia”
Festival dei due mondi di Spoleto 22 giugno – 30 luglio 2017
Una mostra ideata e realizzata dall’istituto Amedeo Modigliani Casa Modigliani
Palazzo Montani, piazza Fontana 3, Spoleto
Istituto Amedeo Modigliani www.istitutoamedeomodigliani.it
Luciano Renzi, Presidente
Franco Sensi, Vicepresidente
Flavio Pezzoli, Direttivo
Marco Melis, Amministrazione
Maya Sabatini, Assistente
Alberto D’atanasio, Direttore Artistico della Casa Modigliani
Curatore della Mostra: Cesare Pippi
Catalogo: Cesare Pippi
Testi di:
Bruno albertino, Anna Alberghini, Alberto D’atanasio, Gianni La Bella, Cesare Pippi, Odilia Prisco, Luciano Renzi, Franco Sensi, Guglielmo Zalukar
Comunicazione a cura di:
Studio NUTS, roma
realizzazioni in realtà immersiva a cura di:
Oniride, Roma
relazioni con la stampa:
Alessandro Fava del Piano
grafica:
PUBLI2 M, Spoleto
© 2017 tutti i diritti spettano a Diano Libri srl Via Pietro Giardini, 186 41124 Modena
www.palombieditori.it
Con il contributo di:
IL10MILANO, JCi CAPITAL SPA, ONIRIDE, POLIFEMO, SANSUNG ELECTRONIS ITALIA, SKY arte HD.
IN COLLABORAZIONE CON:
REGIONE UMBRIA, COMUNE DI SPOLETO, FONDAZIONE FESTIVAL DEI DUE MONDI.
CON IL PATROCINIO DEL MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...